sabato 4 luglio 2015

Siete parcheggiati sui miei ricordi

 

C’è una vignetta dei Peanuts in cui Snoopy si reca all’allevamento della Quercia, il luogo dove è nato, e non lo trova più. Ci hanno costruito un autosilo di sei piani. Snoopy inveisce: “Stupida gente!! Siete parcheggiati sui miei ricordi!!!”

Ho provato la stessa amarezza di Snoopy, perché un luogo a me caro, la caserma “Leone Bosin” di Merano, dove trascorsi parte del mio anno di servizio militare, è stato demolito e destinato a discarica. “Siete parcheggiati sui miei ricordi!!!”, sì, cara amministrazione comunale di Merano/Meran, sei parcheggiata sui miei ricordi, anzi peggio: ne farai frammenti, rottami, sfasciumi e ferrivecchi, li ridurrai ad un immondezzaio.

Ma non li distruggerai, non li annichilirai, non riuscirai a incenerirli: mi riempiono il cuore, mi affollano la mente le emozioni provate là dentro, le amicizie fiorite come un papavero nel cemento in quelle camerate dal pavimento di cotto dove ogni settimana bisognava fare la “saponata”, la noia delle ore di guardia sull’altana, l’allegria delle canzoni scelte sul juke-box dello spaccio, le figure ora quasi leggendarie degli ufficiali e dei sottufficiali. Io ricordo. Tanti che sono passati per la “Leone Bosin” ricordano. E, come i ribelli di Fahrenheit 451 ricordavano a memoria i libri ormai dati alle fiamme, ognuno di noi porterà con sé un pezzettino di memoria.

2013

 

Bosin

MERANO, CASERMA “LEONE BOSIN”, APRILE 1989

2 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

Caro Daniele capisco il tuo disappunto ma mi piace come hai rielaborato questo sentimento. E' una riflessione che si espande anche su altri fatti di modernizzazione del centro urbano e urbanizzazione delle periferie, rievocando il ragazzo della via Gluck di Celentano. I ricordi e le memorie vivono con noi e condividerle ci aiuta a farle vivere e superare la trasformazione dei tempi. Io non ho un buon ricordo del periodo militare, ma nonostante ciò, sono andato a vedere su Google maps la caserma di Foligno dove ho seguito il CAR prima della destinazione all'ospedale militare del Celio di Roma, era l'anno 1995.
Un caro saluto
Buona giornata
Francesco

DR ha detto...

Francesco, la vita va avanti. Del resto non riconosco più neppure la Merano del 1988-1989, rovesciata come un guanto, migliorata probabilmente, abbellita ma... diversa, profondamente diversa da quella che è nei ricordi e che forse con il tempo si è trasformata in una città del mito, in un luogo inesistente. Eppure, quando ci torno, anche se c'è una discarica, anche se c'è un parcheggio, anche se c'è un negozio alla moda, riconosco ancora quello che fu. Devo dire poi che queste riflessioni vengono dall'aver trovato su Facebook un Gruppo dedicato al cosiddetto "Hotel Bosin" dove ci si compiange un po', ma alla fine, dopo aver ritrovato consolazione nella memoria, ci si rende conto di essere addirittura finiti in un nuovo millennio.

Ciao e buona giornata

Daniele